VEGA C: lanciatore - Avio.com
1620
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-1620,page-child,parent-pageid-1878,eltd-cpt-1.0,,avio theme-child-ver-1.0,moose-ver-1.7, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

VEGA C: lanciatore

PRINCIPALI CARATTERISTICHE DEL LANCIATORE VEGA C

Vega C è l’evoluzione dell’attuale Lanciatore Vega, il più piccolo dei lanciatori europei, e consentirà dei significativi progressi in termini di prestazioni e costi. Infatti Vega C la capacità di carico  aumenterà passando dagli attuali 1500 kg del Vega fino a 2200 kg in orbita LEO. Il primo volo di qualifica è in programma per metà del 2019. Vega C sarà in grado di offrire migliori prestazioni rispetto al suo predecessore ed un costo più competitivo, grazie ad una rimodulazione dei processi produttivi e della catena di produzione più efficiente.

Tra le novità più interessanti, c’è la possibilità di rispondere alle esigenze del mercato radar de satelliti (SAR) che sta assumendo sempre più importanza per tutte le applicazioni a esso connesse. In tal senso il nuovo lanciatore Vega C sarà ancora più flessibile e versatile rispetto al suo predecessore, portando il mercato di questo vettore dal 50% al 90% dei satelliti LEO, una parte consistente dei quali potrà essere gestita sfruttando la capacità del lancio multiplo. In quest’ottica l’attuale Payload Adapter VESPA verrà utilizzato nelle missioni che prevedono lanci multipli (due satelliti) o per ospitare Cubesat & microsat nella sua piattaforma interna. Inoltre un nuovo Payload Adapter, il VAMPIRE, è in fase di sviluppo e permetterà la messa in orbita di un Payload principale più Small Payloads o Cubesat.

Altra importante novità è lo Small Spacecraft Mission Service (SSMS), una sorta di adattatore anch’esso in fase di sviluppo, che permetterà al Vega C di aumentare la quantità di nanosatelliti a bordo per ogni singolo lancio.

La pianificazione strategica di Vega C, ha previsto lo sviluppo di tecnologie evolutive specifiche, atte al miglioramento delle prestazioni, alla riduzione dei costi, alla confort del carico utile e al consolidamento delle capacità di integrazione dei sistemi Avio nel settore europeo.

L’architettura del nuovo lanciatore Vega C è basata sull’esistente Vega e prevede il riutilizzo di alcuni sottosistemi qualificati e attualmente in uso su Vega. In particolare Vega  C, come già Vega, sarà composto da 3 stadi basati su motori a propulsione solida ed uno stadio basato su motore a propulsione liquida:

  • nuovo P120C SRM
  • nuovo Z40 SRM
  • riutilizzo Z9
  • Modifica AVUM  con capacità di carico  maggiore rispetto all’attuale

L’esperienza acquisita durante lo sviluppo e l’exploitation dei voli Vega ha permesso di implementare delle sostanziali migliorie nell’architettura avionica di Vega C, legate all’incremento di flessibilità del nuovo lanciatore Vega C nonché all’aumento dei servizi al Payload.

In particolare sono stati sviluppati:

  • nuovi TVC (Attuatori elettronici per il controllo del vettore di spinta ) per I motori P120C e Z40, basati sulla ridondanza dell’Unità di Controllo e sull’utilizzo di batterie  termiche
  • servizi addizionali al Payload grazie all’introduzione della nuova unità multifunzionale MFU MKII, capace di gestire separazioni multiple
  • sistema di localizzazione GNSS, utilizzato anche come supporto ai controlli di sicurezza del volo
  • miglioramento del software di volo ai fini di una più alta flessibilità.

Nell’ambito del programma  Vega C verranno inoltre studiate e sviluppate nuove tecnologie in ambito avionico, come TTEthernet, navigazione ibrida, telemetria basata su sistema TDRS, che verranno successivamente implementate nella futura evoluzione del lanciatore Vega E .

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi