Kourou, 16 Luglio 2018

 

  • Il test a banco, durato 135 secondi, si è svolto con successo nella base di Kourou in Guyana francese.
  • Il P120C è il più grande motore monolitico a propellente solido al mondo ad essere costruito in fibra di carbonio. Ha una capacità di carico pari a 142 tonnellate di propellente.
  • Il P120C sarà utilizzato come booster nella configurazione dei lanciatori Ariane 62 e Ariane 64, oltre ad essere impiegato come primo stadio del nuovo lanciatore Vega-C. A regime si prevede una produzione di 35 motori all’anno.

 

Si è svolto con successo il test del motore P120C effettuato nel banco prove per motori a propellente solido (BEAP) in Guyana francese e gestito dall’agenzia spaziale francese CNES. L’esito del test sul primo P120 prodotto rappresenta un passaggio fondamentale verso la realizzazione dei futuri lanciatori europei Ariane 6 e Vega-C. Il P120C è stato sviluppato da ArianeGroup e Avio nell’ambito della joint venture paritaria Europropulsion e si caratterizza come il più grande motore monolitico a propellente solido al mondo ad essere costruito in fibra di carbonio. Il programma che ha portato ad avviare lo sviluppo dei nuovi lanciatori Ariane 6 e Vega-C è stato deciso durante la conferenza dei ministri degli stati membri dell’ESA nel 2014.

Sono previsti due ulteriori test per la qualifica di questo motore in vista del primo volo del Vega-C in programma nel 2019 e di Ariane 6 nel 2020.

Considerando gli alti investimenti necessari alla produzione di motori a propellente solido, il P120C rappresenta un esempio perfetto di razionalizzazione poiché sarà impiegato sia con Ariane 6 (nella versione Ariane 62 che prevede due booster così come in quella Ariane 64 che di booster ne avrà quattro) sia come primo stadio del Vega-C. Questo permetterà di poter produrre fino a 35 motori all’anno, ottimizzando così le infrastrutture industriali presenti in Europa e in Guyana francese così come previsto dagli obiettivi fissati dai programmi di Ariane 6 e Vega-C: ottimizzazione dei costi, riduzione del ciclo di produzione attraverso una semplificazione del design e applicazione di tecnologie e processi innovativi.

Il P120C si compone di due parti principali: la prima è l’involucro, prodotto da Avio in fibra di carbonio grazie alla tecnologia di Filament Winding che sovrappone in automatico strati di materiale pre-impregnato da speciali resine. La seconda parte è l’ugello, prodotto da ArianeGroup e fabbricato con diversi materiali compositi, incluso il carbonio/carbonio. Consente l’espulsione ad alta velocità dei gas del motore che raggiungono temperature estremamente elevate (3.000 °C) creando così la spinta attraverso la conversione dell’energia generata dalla combustione dei gas in energia cinetica. L’ugello può inoltre ruotare, permettendo di pilotare il lanciatore.

Il P120C in cifre:

  • Lunghezza del motore: 13,5 m
  • Diametro: 3,4 m
  • Massa del propellente: 142 t
  • Massa del motore: 11.000 kg
  • Massa dell’involucro: 8.300 kg
  • Spinta media: 4.500 kN
  • Impulso specifico: 278,5 s
  • Tempo di combustione: 135 s
  • > Scarica la nota stampa



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi