Segni, tre ragazze vincono la gara dei razzi e sono premiate dall’AD di AVIO Giulio Ranzo

Tre giovani studentesse dell’Università Sapienza di Roma hanno vinto la quinta edizione della gara dei razzi svoltasi sabato a Segni (Roma) con il supporto organizzativo di AVIO. Le ragazze vincitrici sono Claudia Neri, Nicoletta Cappetta e Nicoletta Ferrari, con il razzo ROCKO.

Il loro lanciatore si è imposto davanti agli altri sei, progettati e realizzati da altrettanti team, tutti composti da quattro studenti dell’Università La Sapienza.
Presente Giulio Ranzo, AD di AVIO, che ha premiato i vincitori della manifestazione e che ha così commentato: “Questa gara sembra un gioco ma non lo è. I mini lanciatori devono rispettare parametri precisi e la loro realizzazione richiede competenza e passione, le stesse qualità dei team AVIO che realizzano i lanciatori veri. Complimenti alle tre vincitrici, a tutti i partecipanti e ai loro professori”.

La gara dei razzi è la prova finale del corso di «Laboratorio di Propulsione Spaziale» dell’ateneo romano e consiste nel progettare e realizzare un mini-razzo in grado di rispettare i parametri dichiarati e riportare a terra il carico integro (un uovo).

La partecipazione all’evento conclude anche formalmente il corso e rappresenta, assieme alla documentazione prodotta durante le lezioni, il riferimento per la valutazione nell’esame finale.
Quest’anno le squadre impegnate nella prova erano sette, indice di quanto questa sia una prova ambita dagli studenti del corso di Ingegneria Meccanica ed Aerospaziale.
Dopo una fase di presentazione del progetto si passa alla fase di lancio, di cui la giuria valuta: il rispetto dei parametri dichiarati dal progetto quali altezza e prestazioni, e il rientro a terra del payload integro.

Scarica il comunicato



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi