FORTE CRESCITA DI RICAVI, MARGINI E PORTAFOGLIO ORDINI

 

  • Portafoglio Ordini: 952 milioni di Euro (+23% rispetto al 31 dicembre 2016)
  • Ricavi: 343,8 milioni di Euro (+18% rispetto al 2016)
  • EBITDA Adjusted[1]: 46,5 milioni di Euro (+28% rispetto al 2016)
  • EBIT Adjusted2: 32,3 milioni di Euro (+20% rispetto al 2016)
  • EBIT Reported: 25,0 milioni di Euro (+89% rispetto al 2016)
  • Utile netto: 21,8 milioni di Euro (3,1 milioni di Euro nel 2016)
  • Posizione Finanziaria Netta: + 42 milioni di Euro (rispetto ai 18,6 milioni di euro negativi al 31 dicembre 2016[2])

Roma, 15 marzo 2018 – Il Consiglio di Amministrazione di Avio S.p.A. ha esaminato e approvato oggi il progetto di bilancio di esercizio e presentato il bilancio consolidato di Avio S.p.A. al 31 dicembre 2017.

Avio, Società leader nel settore aerospaziale quotata al segmento STAR di Borsa Italiana, ha chiuso il 2017 con ricavi pari a 343,8 milioni di Euro, in crescita del 18%  rispetto  all’esercizio  precedente.  L’incremento  dei ricavi è principalmente attribuibile alle attività di produzione del lanciatore Vega e all’aumento delle attività di sviluppo del nuovo motore P120C e all’avanzamento del Vega C.

L’EBITDA Adjusted, pari a 46,5 milioni di Euro, mostra una crescita del 28% rispetto all’esercizio precedente soprattutto grazie a :

  • Mantenimento della stessa struttura di costi fissi a fronte di una forte crescita dei ricavi;
  • Miglioramento strutturale dei costi operativi derivante dall’applicazione del credito di imposta[3].

In forte crescita anche l’utile netto pari a 21,8 milioni di Euro (3,1 milioni di Euro del 2016) grazie al miglioramento dell’EBITDA e anche alla significativa riduzione degli oneri finanziari netti (3,6 milioni di Euro rispetto a 6,9 milioni di Euro del 2016) derivante dalla nuova struttura di debito del Gruppo i cui pieni benefici economici su base annua saranno espressi a partire dal 2018. In particolare, nel corso del 2017, Avio ha dapprima rimborsato anticipatamente con fondi propri il preesistente finanziamento bancario (circa 95 milioni di Euro) e quindi sottoscritto nell’ottobre 2017 con la Banca Europea per gli Investimenti un nuovo contratto di finanziamento di 40 Milioni di Euro (con durata di 7 anni e tasso di interesse fisso) a supporto dello sviluppo di nuovi prodotti e tecnologie nei sistemi di propulsione spaziale e dell’espansione della capacità produttiva nello stabilimento di Colleferro.

In crescita anche il portafoglio ordini a 952 milioni di Euro (+23% rispetto al 31 dicembre 2016) grazie a nuovi contratti per un importo di oltre 500 milioni di Euro in particolare per Vega (Batch 3 produzione e programmi di sviluppo). Inoltre, nel mese di febbraio 2018 Avio ha siglato il contratto relativo al batch PC per la fornitura dei propulsori a solido per gli ultimi 10 lanciatori Ariane 5 prima dell’avvicendamento con il nuovo lanciatore Ariane 6.

Migliora la Posizione Finanziaria Netta a +41,7 milioni di Euro (rispetto ai 18,6 milioni di Euro negativi al 31 dicembre 20163) grazie dell’apporto di cassa conseguente al perfezionamento dell’operazione di fusione con Space 2 S.p.A. che ha portato la Società alla quotazione sul segmento STAR di Borsa Italiana, nonostante l’incremento degli investimenti rispetto al precedente esercizio (28,6 milioni di Euro rispetto ai 24,5 milioni di Euro del 2016).

Il Consiglio di Amministrazione ha approvato la politica dei dividendi e, in ragione dei risultati conseguiti ed attesi,  ha inoltre deliberato di proporre all’Assemblea degli Azionisti prevista per il 24 aprile 2018, la distribuzione di un dividendo per azione pari a 0,38 Euro, al lordo delle ritenute di legge.

Propone altresì che il dividendo venga messo in pagamento a partire dal 16 maggio 2018, con stacco cedola (cedola n. 3) il 14 maggio 2018 e con data di legittimazione a percepire il dividendo fissata il 15 maggio 2018, ai sensi dell’articolo 83-terdecies del TUF (c.d. record date).

Il 2017 ha registrato il successo di 6 voli di Ariane 5 e 3 di Vega che ha così realizzato l’11-esimo lancio consecutivo (a partire dal volo inaugurale del 2012), il quinto in 14 mesi, consolidando il proprio record mondiale di affidabilità di un nuovo prodotto nel settore dei lanciatori spaziali.

Avio ha inoltre proseguito nell’intensa attività finalizzata a sviluppare la nuova generazione di lanciatori europei (Vega C, Ariane 6) con la realizzazione dei primi esemplari di P120 e Z40. Nel mese di marzo 2018, Avio ha condotto con successo il primo tiro al banco del nuovo motore Z40 del Vega C in Sardegna dimostrando così la maturità nello sviluppo del lanciatore.

Nel 2017 il Gruppo ha condotto numerose attività di sviluppo e realizzazione di infrastrutture strategiche nei principali siti produttivi (tra cui Colleferro e Kourou) completando nuovi impianti e macchinari indispensabili a supportare la crescita dell’Azienda nei prossimi anni.                                      In particolare: il nuovo stabilimento di produzione del P120, nuovi macchinari per i test radiografici e idraulici, il nuovo impianto di integrazione degli ugelli nonché nuovi impianti automatizzati per la produzione e integrazione dei motori a solido presso la Joint Venture Europropulsion e la società controllata Regulus.

Nel 2017 il Gruppo ha infine integrato le organizzazioni di Avio ed ELV (Società Prime Contractor di Vega) al fine di favorire l’efficacia dei processi di sviluppo e produzione delle attività propulsive e sistemistiche.

“Il 2017 è stato un anno determinante per la storia della nostra Azienda – ha detto l’Amministratore Delegato di Avio, Giulio Ranzo. La quotazione in Borsa, il track-record di lanci di successo con Ariane e con Vega, la realizzazione dei nuovi motori P120C e Zefiro 40 per la prossima generazione di lanciatori europei, la costruzione del nuovo e tecnologico impianto produttivo di Colleferro, una nuova struttura patrimoniale e finanziaria notevolmente rafforzata ci hanno permesso di gettare solide basi per la crescita dei prossimi anni e di immaginare un futuro sereno per i nostri investitori e per le nostre persone”.

“I risultati di Avio, ancora in crescita a doppia cifra per il 3° anno consecutivo – ha aggiunto Ranzo -, dimostrano la grande solidità del nostro Gruppo che opera in un mercato in forte espansione e che richiede competenze tecnologiche avanzate e velocità di decisione per cogliere le opportunità su scala globale”.

Il  documento  che  riassume  i  principali dati  dell’esercizio 2017 sarà  messo  a disposizione sul sito  www.avio.com avio.com nella sezione Investor Relations, a supporto della call con gli analisti finanziari ed investitori programmata per venerdì 16 marzo alle ore 10:45. La relazione finanziaria annuale sarà messa a disposizione in lingua italiana ed inglese secondo i termini di Legge.

Contestualmente alla relazione finanziaria annuale al 31 dicembre 2017, il Consiglio di Amministrazione di Avio S.p.A. ha approvato la prima Dichiarazione Consolidata di carattere non Finanziario relativa all’anno 2017, in linea con l’obbligo previsto dal D.Lgs. 254/2016 per le società quotate.

Nei prossimi giorni l’avviso di convocazione dell’Assemblea verrà pubblicato e sarà quindi reso disponibile nel sito internet della Società all’indirizzo www.investors.avio.com/Investors/e presso il meccanismo di stoccaggio centralizzato, dove saranno messe a disposizione del pubblico anche le relazioni illustrative degli amministratori all’Assemblea sulle proposte concernenti gli argomenti posti all’ordine del giorno.

[1] Gli indicatori Adjusted escludono i fattori di carattere non ricorrente o inusuale.

[2] Il valore non considera l’apporto da fusione con Space2 S.p.A. avvenuta il 10 aprile 2017.

[3] Il credito d’imposta sulle attività di Ricerca e Sviluppo (rif. DL MISE del 23 dicembre 2013 n. 145) deriva dall’incremento dei costi di Ricerca e Sviluppo sostenuti nell’anno 2017 rispetto alla media di riferimento del periodo 2012-2014.

 
> Scarica il comunicato stampa



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi