LA CONFERENZA MINISTERIALE ESA 2019 ESPANDE LE PROSPETTIVE DEI LANCIATORI SPAZIALI EUROPEI

  • Crescita del budget complessivo ESA 2020-2022 del 36% (rispetto al periodo 2017-2019); contribuzione ESA per i lanciatori +38%
  • Contribuzione italiana totale +72% (rispetto al periodo 2017-2019)
  • Attesi oltre € 400 Mln nei prossimi anni per i programmi Avio, tra cui Vega C, Vega E, Space Rider
  • Guidance 2019 Avio confermata

­­­­­­­­­­­­­­­______________________________________________________________  

 

Rome, 6 Dicembre 2019 – Si è conclusa la settimana scorsa a Siviglia la Conferenza Ministeriale degli Stati Membri dell’ESA, che ha conferito i budget ai differenti programmi di ricerca e sviluppo spaziale per il triennio 2020-2022.

Nel complesso, il budget europeo per lo Spazio è salito del 36% rispetto al triennio precedente, a €14,4 Mld, il più alto della storia dell’ESA.

L’Italia ha confermato un ruolo di primo piano nel settore, con un budget di € 2.3 Mld per 3 anni (+72% rispetto al triennio precedente), pari al 16% del totale dei fondi sottoscritti dai Governi degli Stati membri dell’ESA.

I programmi dedicati all’accesso allo Spazio, come Vega, Ariane e Space Rider, nei quali Avio svolge un ruolo di primo piano, sono stati pienamente confermati e hanno ricevuto una allocazione di budget totale di € 2.2 Mld, in crescita del 39% rispetto al triennio precedente, a conferma della rilevanza strategica della capacità europea di accesso autonomo allo Spazio.

In particolare, i programmi in cui Avio è coinvolta, come Vega C, Ariane 6, Vega Evolution, Vega C light e Space Rider sono stati pienamente confermati ed ampliati nelle prospettive.  Sulla base di quanto stabilito dagli Stati Membri dell’ESA, Avio attende l’assegnazione di contratti per attività di ricerca, sviluppo e supporto alle condizioni operative per oltre € 400 Mln a partire dal 2020.

 

Avio è in grado di confermare la Guidance 2019 già anticipata a inizio anno. In particolare:

  • Net Order Backlog: chiusura di fine anno leggermente inferiore alle attese per la firma di alcuni contratti differita ad inizio 2020;
  • Ricaviprossimi alla Guidance, nonostante il parziale rallentamento su alcune attività a seguito della failure del VV15;
  • EBITDA ReportedGuidance confermata;
  • Net incomeGuidance confermata.

Gli effetti economico-finanziari delle attività tecniche necessarie per il ritorno al volo di Vega a seguito dell’anomalia del volo VV15 saranno bilanciati con i programmi ESA associati al trattamento delle anomalie in volo.



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi