La tecnologia spaziale italiana protagonista nei trent’anni di collaborazione al programma europeo

Colleferro, 26 settembre 2018. Si è conclusa con successo la missione numero 100 del lanciatore europeo Ariane 5, che sfrutta la potenza dei motori a produzione solida e della turbopompa ad ossigeno liquido Vulcain prodotti in Italia da Avio, azienda leader nel settore della propulsione spaziale.

 Avio partecipa al programma Ariane 5 da oltre trent’anni, sin dalla fase di sviluppo del lanciatore e, successivamente, con la produzione delle componenti fondamentali a garantire le fasi di lancio di ogni singola missione. Ariane 5, infatti, ha effettuato il primo volo nel 1996 e, in oltre vent’anni di operatività, ha collezionato una lunga serie di successi, culminata con la missione numero 100, che ha messo in orbita due satelliti per telecomunicazioni: Horizons 3e e Azerspace-2/Intelsat38.

Giulio Ranzo, Amministratore Delegato di Avio, ha commentato: “Questo importante traguardo è rappresentativo di una storia di successo: quella di Ariane 5 e Avio, che con la sua capacità tecnologica e produttiva ha contribuito significativamente alla riuscita di un ambizioso programma europeo assieme a tutti gli altri partner coinvolti.”

“Il successo di Ariane 5 – ha concluso Ranzo – ci spinge a fare ancora meglio per i lanciatori di nuova generazione Ariane 6 e Vega C, evoluzione di Vega, che rappresentano il futuro dell’accesso allo spazio per Clienti sempre più sofisticati ed esigenti”.

> Scarica il comunicato stampa



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi