Portati in orbita i satelliti TIBA-1 E INMARSAT GX5. 

Si è svolto con successo il quarto lancio del 2019 di Ariane 5 partito nella notte dal centro spaziale della Guyana francese (CSG). Il lanciatore europeo ha correttamente posizionato in orbita geostazionaria i satelliti per le telecomunicazioni TIBA-1 e INMARSAT GX5.

Ariane 5 utilizza la potenza dei booster laterali a propellente solido e della turbopompa ad ossigeno liquido prodotti in Italia da Avio, azienda leader nel settore della propulsione spaziale.

Giulio Ranzo, Amministratore Delegato di Avio, ha commentato: “Questo successo di Ariane 5, il quarto nel corso dell’anno, dimostra l’affidabilità dei lanciatori europei. Nel frattempo procedono a passo spedito le attività per tornare al volo con Vega nel primo trimestre 2020 e i lavori per Ariane 6 e per Vega C, in vista del maiden flight previsto nella prima metà del prossimo anno”.



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi