Ariane 5: booster - Avio.com
1876
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-1876,page-child,parent-pageid-988,eltd-cpt-1.0,,avio theme-child-ver-1.0,moose-ver-1.7, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,blog_installed,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Ariane 5: booster

BOOSTER1 ARIANE5

Avio dedica la maggior parte della sua produzione al motore a razzo a propellente solido per Ariane 5 caricato con circa 240 tonnellate di propellente solido. I due booster del lanciatore Ariane 5 forniscono oltre il 90% di spinta al lanciatore in fase di decollo durante i primi 130 secondi. Vengono entrambi separati dal corpo centrale del lanciatore ad una quota di 60 Km .
Il booster è composto da 3 segmenti, denominati S1, S2 e S3, realizzati separatamente e integrati successivamente da Avio in Guyana Francese, completi di accenditore e ugello, quest’ultimo realizzato da Airbus Safran Launchers.

Il segmento anteriore S1
Il segmento S1 è uno dei tre segmenti per il del booster di Ariane 5 ed è completamente realizzato completo di propellente presso lo stabilimento Avio di Colleferro (Roma), ad eccezione della parte metallica realizzata da MT Aerospace.
Il processo di produzione consiste:
– nell’applicazione di una protezione termica;
– nel caricamento di 25 tonnellate di propellente solido;
– in una serie di ispezioni e controlli atti a verificare la sua rispondenza ai requisiti di progetto
Il segmento caricato viene quindi spedito nella Guyana Francese dove viene assemblato ai segmenti S2 e S3.

I segmenti S2 e S3
I segmenti S2 e S3, la cui parte metallica è realizzata da MT Aerospace, una volta sottoposti alla procedura di applicazione della protezione termica e relativi controlli a Colleferro, vengono spediti nella Guyana Francese dove vengono caricati con 107 tonnellate di propellente ciascuno dall’azienda Regulus (60% Avio e 40% Airbus Safran Launchers). Infine, tutti i segmenti vengono integrati da Europropulsion, joint venture paritetica tra Avio e Airbus Safran Launchers e completati con accenditore e ugello..

L’accenditore
Anche l’iniziatore del booster è realizzato nello stabilimento di Colleferro. È composto da tre stadi, chiamati rispettivamente accenditore pirotecnico, intermedio e principale. Ognuno dei tre accenditori viene protetto termicamente, caricato di propellente e, dopo gli opportuni controlli, viene spedito in Guyana Francese dove viene integrato su ognuno dei tre booster. Ognuno di essi contiene complessivamente circa 65 chilogrammi di propellente.

1Sviluppato nell’ambito di Europropulsion

Caratteristiche principali

  • Lunghezza del motore: 27,4 m
  • Diametro: 3,07 m
  • Peso totale: 269,4 t
  • Massa del propellente: 240,5 t
  • Spinta nel vuoto (max): 6,996 MN
  • Impulso totale nel vuoto: 645,804 MN·s
  • Tempo di combustione: 129 s
  • Rapporto di esp. ugello: 11

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi